Gradazione Alcolica

13,5-14%

Regione

Veneto

Vitigno

Manzoni Bianco

Consegna

24/48h

Abbinamenti

Primi piatti a base di funghi o carciofi. Pesci al cartoccio.

CORTE BORIN Manzoni Bianco Colli Euganei DOC

È ottenuto dal vitigno Manzoni bianco, nato da un incrocio tra le varietà Riesling e Pinot bianco; le uve sono raccolte nel versante sud del Monte Ventolone, un’area dal clima soleggiato e ventilato. Viene fatto maturare per 8/10 mesi in acciaio sui lieviti, ottenendo così un vino ricco di sensazioni fruttate, dal gusto morbido e persistente.
Può essere conservato in condizioni ideali anche per 4-5 anni.

14,50 

3 disponibili

COD: Borin_01 Categorie: , Tag:

Come produce questo vino la cantina Borin

La certificazione VIVA (valutazione dell’impatto della viticoltura sull’ambiente) valuta e certifica la sostenibilità ambientale, le attività in termini di biodiversità, salvaguardia e valorizzazione del territorio, l’impegno e l’impatto socio-economico.

A Monticelli di Monselice in provincia di Padova ai piedi deiColli Euganei, sulla strada che conduce allo storico borgo di Arquà Petrarca, ha sede l’azienda agricola Borin vini & vigne. Fondata nel 1963, l’azienda Borin dispone di 25 ettari vitati affiancati da ulivi, mandorli, boschi di acacia e piccole piante mediterranee come il fico d’india nano e la ginestra. La zona collinare è ben esposta, i terreni ad impasto misto, marnoso e sabbioso, rappresentano la base naturale per la produzione di vini di qualità. L’azienda produce numerose tipologie di vino, utilizzando le uve tipiche della regione, come cabernet sauvignon e franc, merlot, chardonnay, pinot bianco, moscato giallo, prosecco, incrocio Manzoni 6.0.13. Sulle colline calcaree di Arquà Petrarca nascono vini di grande sapidità e longevità. ei cru Corte Borin, Coldivalle, Le Terrazze e Pajone, esposti a sud fino a 200 metri di altitudine, si coltivano Manzoni bianco, Syrah, Merlot, Cabernet Sauvignon e Fior d’Arancio. Nei terreni pedecollinari di Monticelli si producono vini bianchi freschi e vini rossi profumati dal gusto rotondo ed equilibrato. Nei cru Monte Archino, Vigna Bianca, Vigna Foscolo e Vigna Costa trovano un ambiente ideale i vitigni Pinot bianco, Chardonnay, Sauvignon blanc, Merlot, Cabernet Franc e Cabernet Sauvignon.

L'Azienda si sviluppa all'interno del Parco Regionale dei Colli Euganei, perciò i terreni a vite derivano tutti da aree già coltivate in precedenza, senza aver intaccato in alcun modo boschi o zone vegetate, che sono infatti tutelati. Oltre a possedere macchine atomizzatrici antideriva ed elettrostatiche, l'azienda tutela gli insetti pronubi e la loro attività, seminando colture foraggere nell'interfila, come per esempio il trifoglio. L'azienda possiede, nei pressi di Arquà Petrarca, un bosco di famiglia di circa 1,5 ha. L'azienda attua il diserbo interceppo sottofila 2 volte all'anno; durante il resto dell'anno, però, mantiene i vigneti inerbiti con trifoglio. Nei fossi non viene utilizzato alcun diserbante e vengono manutentati con sfalci periodici. L'azienda è caratterizzata da fasce tampone di più di 3 metri di larghezza attorno ai vigneti.

Normalmente l'Azienda organizza momenti dedicati alla comunità come l'apertura dei cancelli nelle proprietà di Arquà Petrarca in corrispondenza della fioritura dei mandorli, organizzando visite agronomiche guidate e gratuite all'interno del mandorleto di proprietà. L'Azienda, attenta a comunicare il consumo responsabile di alcolici, mette in atto una procedura di comunicazione esterna in cui dichiara che è fatto obbligo a tutto il personale dipendente di predisporre una comunicazione fatta di messaggi pubblicitari o promozionali chiari e non fuorvianti. Inoltre, nel Codice Etico ha redatto un paragrafo specifico inerente la comunicazione trasparente.

La prima scelta dell'Azienda, relativamente alla selezione dei fornitori, ricade da sempre sul fornitore più vicino. L'Azienda investe molto nelle relazioni con i fornitori, i quali, attenti alle tematiche legate alla sostenibilità, sottoscrivono il Codice Etico aziendale che definisce i criteri con cui vengono selezionati. Tali criteri sono, inoltre, stati elencati dall'Azienda in un apposito Codice di Condotta dei Fornitori. L'azienda effettua, a cadenza biennale, una verifica finalizzata ad individuare le modalità operative che consentano di minimizzare i consumi idrici e/o energetici e/o di utilizzo di coadiuvanti, additivi e nutrienti, efficientando così la produzione. Infine, promuove l'ottica dell' economia circolare riutilizzando i materiali di scarto della vinificazione e adottando materiali ecocompatibili nella conduzione della sua attività produttiva.

Prezzo

 

Categorie -

Certificazioni -

Tipo di produzione -

Premi -

Regione -

Produttore -

Carta dei Vini -

Anno -

Abbinamenti -

0
    Carrello
    Carrello vuoto.Torna allo shop!